Mosche che si posano sul cibo: ecco perché è pericoloso

Non si tratta di essere schizzinosi o poco “pratici”. Quando una mosca si posa su un alimento è meglio evitare di mangiarlo. L’immagine di mosche che si posano sul cibo è qualcosa di raccapricciante. Ciò che è in grado di trasportare questo comunissimo insetto ha dell’incredibile. Tuttavia non serviva un indovino per capire quanti questi insetti siano poco igienici, basti pensare ai loro potenziali bersagli: dalle feci, alla spazzatura, ai liquami, ai materiali in decomposizione. Tutto ciò che per esse è commestibile può rappresentare un buon substrato su cui banchettare, deporre le uova e svilupparsi. Ma cosa lasciano le mosche che si posano sul cibo? Ecco cosa ci spiegano Donald Bryant, professore di  Biotecologie alla Penn State University e Stephan Schuster, direttore di ricerca presso la Nanyang Technological University a Singapore. Lo studio condotto da un team internazionale di studiosi dell’Università Federale di Rio De Janeiro (Brasile), dell’Università Statale della Pennsylvania (Stati Uniti) e dell’Università Tecnologica Nanyang di Singapore è stato pubblicato sulla rivista scientifica Scientific reports.

Mappati i microbiomi di 116 specie di mosche e mosconi domestici

Per questa ricerca gli scienziati hanno innanzitutto mappato i microbiomi esatti di 116 mosche e mosconi domestici provenienti da tre diversi continenti. Ciò ha permesso agli studiosi di scoprire quali malattie potessero diffondere. “Riteniamo che questo possa mostrare un meccanismo per la trasmissione dei patogeni che è stato trascurato dai funzionari della sanità pubblica”, ha affermato Donald Bryant su The indipendent. I ricercatori hanno inoltre analizzato i microbi presenti sulle singole parti del corpo della mosca, tra cui zampe ed ali. Sono proprio le zampe le parti in grado di trasferire il maggior contenuto microbico da una superficie all’altra. Secondo il professor Stephan Schuster, le mosche probabilmente raccolgono questi batteri dalle feci e delle sostanze organiche in decomposizione che usano per nutrire le loro larve. Il numero di batteri trasportati dalle mosche è impressionante, circa 600 tipi. Cosa lasciano le mosche sul cibo? Gli scienziati hanno trovato 15 casi della presenza del patogeno umano Helicobacter pylori – che provoca ulcere nell’intestino umano – su moscerini brasiliani. Le mosche che si posano sul cibo sono potenziali vettori anche di salmonella, antrace, tubercolosi, colera, febbre tifoide e altre malattie, oltre che di parassiti patogeni come ossiuri e tenie.

Mosche che si posano sul cibo: come difendersi

Contrariamente a quanto si possa pensare, i livelli di agenti patogeni rilevati nelle mosche sono decisamente inferiori in luoghi di campagna, presso le stalle. Le mosche più pericolose si trovano invece nei centri urbani. Meglio dunque evitare di mangiare all’aperto, ma se proprio vogliamo gustare un bel pic-nic o una grigliata scegliamo luoghi lontani dalle città, in aperta campagna, decisamente più salubri, sia per l’aria che si respira che per la presenza di mosche più “pulite”.
 

Correlati:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

One thought on “Mosche che si posano sul cibo: ecco perché è pericoloso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *