COVID-19 e bagni pubblici: perché è meglio indossare la mascherina

La mascherina chirurgica è diventata ormai un oggetto d’uso comune: se ne vedono di tutti i colori, modelli e materiali, anche personalizzati e decisamente glamour. Ma mentre si discute sulla corretta modalità d’impiego – sta meglio sul gomito o appesa all’orecchio? Naso fuori o dentro la mascherina? – e sulla sua utilità contro il famigerato COVID-19 – chi la indossa protegge o è protetto da chi? – emergono nuovi motivi alquanto inquietanti per cui varrebbe la pena indossarla anche in luoghi insospettabili come il bagno.

Avete mai pensato a cosa succede quando tiriamo giù la catenella dello sciacquone di un bagno pubblico? Un gruppo di ricercatori dell’Università di Yangzhou in Cina sostiene che gli sciacquoni dei bagni pubblici possono rilasciare nuvole di aerosol cariche di virus (non solo di COVID-19) che possono potenzialmente essere inalati ed infettarci. Ma vediamo insieme alcuni dettagli di questa curiosa ricerca dall’eloquente titolo “Virus transmission from urinals” (Trasmissione di virus dagli orinatoi) appena pubblicata su Physics of Fluids.

Bagni pubblici e trasmissione del COVID-19

È chiaro che i bagni pubblici possono essere luoghi altamente rischiosi per la contrazione e la diffusione di malattie infettive, specie in tempi di pandemia da COVID-19. Del resto precedenti studi avevano già dimostrato che è possibile contrarre il Coronavirus anche attraverso feci e urina. Ma a ciò potrebbe aggiungersi un ulteriore ed insidioso pericolo rappresentato dagli orinatoi per uomini e, in misura minore, dal water o meglio dalle particelle di acqua contenti il virus (areosol) che risalirebbero fino alle vie respiratorie quando tiriamo giù lo sciacquone.

Aereosol carichi di virus dai bagni pubblici

Per provare ciò gli scienziati cinesi hanno monitorato i movimenti delle particelle cariche di virus, quando vengono tirati gli sciacquoni, utilizzando delle simulazioni al computer. In particolare il prof. Xiangdong Liu spiega: “Per fare questo, abbiamo utilizzato un metodo di fluidodinamica computazionale per modellare il movimento delle particelle che si verifica con l’atto di lavaggio. I modelli specifici sono il modello del volume dei fluidi e il modello della fase discreta”.

Tirare lo sciacquone implica un’interazione tra le interfacce gas e liquido. Il risultato del lavaggio provoca il rilascio di un’ampia diffusione di particelle di aerosol che i ricercatori hanno simulato e monitorato. Ciò che le simulazioni hanno rivelato è inquietante. La traiettoria delle minuscole particelle espulse dal lavaggio di un orinatoio “manifesta un tipo di diffusione esterna, con oltre il 57% delle particelle che si allontanano dall’orinatoio”, ha detto Liu.

Ma non è tutto. Quando gli uomini usano i vespasiani all’interno di un bagno pubblico, queste minuscole particelle possono raggiungere la loro coscia entro 5,5 secondi rispetto allo sciacquone del water, che impiega 35 secondi per raggiungere un livello leggermente superiore. Le particelle degli orinatoi, inoltre: “mostrano una tendenza all’arrampicata più violenta”, ha detto Liu. “La velocità di salita è molto più veloce dello sciacquone del water”.

Indossiamo la mascherina nei bagni pubblici

La scoperta dei ricercatori cinesi sembra essere piuttosto convincente: se proprio siamo nella necessità di utilizzare un bagno pubblico, oltre a rispettare tutte le normali precauzioni igieniche, come lavarsi bene le mani, prima e dopo l’utilizzo della toilette, faremo bene ad indossare la mascherina e allontanarci rapidamente dopo aver tirato lo sciacquone (evitiamo di osservare il water mentre l’acqua porta via quanto depositato, magari abbassando la faccia!).

“Dal nostro lavoro, si può dedurre che lo sciacquone dell’orinatoio favorisce effettivamente la diffusione di batteri e virus”, afferma Liu. Indossare la mascherina dovrebbe essere obbligatorio nei bagni pubblici durante la pandemia, e sono urgentemente necessari miglioramenti anti-contagio per prevenire la diffusione di COVID-19″.

Correlati:

src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”>




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

One thought on “COVID-19 e bagni pubblici: perché è meglio indossare la mascherina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *