Falso gelsomino o Rincospermo: coltivazione, cure, moltiplicazione

Il Falso gelsomino o Rincospermo, il cui nome scientifico è Trachelospermum jasminoides o Rhyncospermum jasminoides, è una pianta rampicante originaria della Cina appartenente alla famiglia delle Apocynaceae, la stessa di Oleandro e Plumeria, ma non del vero gelsomino il quale appartiene alla famiglia delle Oleaceae. Il Rincospermo, piantato in giardino in piena terra o in vaso su balcone e terrazzo vestirà del suo fogliame verde lucido e i piccoli fiori bianchi pergolati, muri, tralicci, inferriate, lampioni. Il Falso gelsomino è una pianta rustica e resistente, che richiede una bassa manutenzione. In quest’articolo scopriremo: coltivazione, moltiplicazione, potatura, concimazione e tutte le cure necessarie per far crescere rigoglioso il Falso gelsomino.

Rhyncospermum jasminoides: descrizione

Il Rhyncospermum jasminoides è un rampicante sempreverde molto vigoroso con lunghi rami che si attorcigliano naturalmente ad ogni sostegno. Il Falso gelsomino raggiunge facilmente altezze notevoli quando è coltivato in piena terra; in vaso raggiunge circa 3 m. Le foglie del Rincospermo sono coriacee e di forma ovale, di color verde scuro durante la bella stagione. In inverno le foglie non cadono, ma assumono un colore bronzato al sopraggiungere dei primi freddi. Esiste anche una varietà di Rincospermo detta “variegatum”, con foglie di colore verde e crema, un po’ meno rustica del Falso gelsomino classico.

I fiori del Trachelospermum jasminoides, di colore bianco crema e raccolti in mazzetti, sbocciano in giugno-luglio ed emanano un intenso profumo, simile a quello del vero gelsomino, che si accentua alle prime luci dell’alba e al sopraggiungere del tramonto. La fioritura del Rincospermo può ripetersi in settembre, anche se sarà meno abbondante. Le radici del Falso gelsomino crescono in profondità.

Rincospermo: temperatura, esposizione

Il Rincospermo resiste al gelo intenso, fino a temperature di -10 C°, per periodi non troppo prolungati. Per un’ottenere una fioritura esuberante del Falso gelsomino, collochiamo la pianta in pieno sole. Un’esposizione a mezz’ombra darà comunque ottimi risultati, anche se così il Rincospermo crescerà meno velocemente e fiorirà un po’ meno.

Falso gelsomino: coltivazione in vaso, terriccio

Per la coltivazione in vaso del Falso gelsomino scegliamo vasi del diametro di almeno 50 cm. Addossiamo il vaso ad un pilastro, una pergola, un lampione o a qualsiasi altro sostegno. Per vestire completamente una recinzione o un balcone scegliamo di coltivare il Rincospermo in grossi vasi rettangolari da sistemare lungo la ringhiera, l’uno accanto all’altro. In un vaso lungo un metro cresceranno bene due piante di Trachelospermum jasminoides. Il periodo ideale per l’acquisto e il trapianto del Rincospermo è la primavera. Scegliamo piante non troppo piccole, poiché la crescita del Falso gelsomino è abbastanza lenta.

Sistemiamo sul fondo del vaso dell’argilla espansa, poi riempiamolo a metà con un substrato composto per un terzo di terriccio universale, un terzo di terra da orto e un terzo di humus di lombrico. Estraiamo le piante di Falso gelsomino dal vaso con l’intero pane di terra e sistemiamole nel nuovo contenitore, ricoprendo poi il tutto con il nuovo terriccio. Pressiamo bene attorno alle radici e annaffiamo abbondantemente. Srotoliamo i rami dal loro vecchio sostegno e fissiamoli a quello nuovo legandoli con della rafia naturale che col tempo si romperà senza strozzare i rami della pianta quando crescono.

Rincospermo: annaffiature, concimazione

Sebbene in terreni argillosi il Rhyncospermum jasminoides resista bene alla siccità dobbiamo assicurare alla nostra pianta annaffiature frequenti per tutta l’estate. Bagnamo regolarmente le piante quando la terra si asciuga, senza mai far ristagnare l’acqua nel sottovaso. In inverno le annaffiature andranno diradate.

Dalla primavera all’autunno concimiamo il Falso gelsomino con un concime per piante da fiore a lenta cessione che assicurerà alla pianta il nutrimento per tutta la stagione.

Rincospermo: potatura

La potatura del Falso gelsomino serve per dare forma alla pianta che naturalmente tende ad assumere un aspetto disordinato. In primavera eliminiamo completamente i rami secchi e tagliamo a metà quelli più vigorosi per far infittire la pianta. Rimuoviamo anche i polloni nati vicino alle radici e potiamo i rami che sembrano fuori posto. In questo modo avremo piante piene e compatte.

Moltiplicazione del Falso gelsomino

In Aprile possiamo moltiplicare il Falso gelsomino per talea semilegnosa o per polloni.

Per riprodurre per talea semilegnosa il Rincospermo procediamo in questo modo:

  • tagliamo dei rametti semilegnosi, cresciuti l’anno prima, della lunghezza di 15 – 20 cm, appena sopra l’attaccatura al ramo principale;
  • piantiamo le talee di Rincospermo, interrandole per 2/3 della loro lunghezza, in piccoli vasi riempiti con un buon terriccio;
  • pressiamo le terra intorno al rametto e annaffiamo bene;
  • copriamo il vasetto con un sacchetto di plastica trasparente su cui faremo uno o due fori per consentire il ricircolo dell’aria;
  • sistemiamo il tutto in un posto caldo con qualche ora di sole al giorno;
  • dopo circa un mese, la talea di Falso gelsomino avrà messo le radici e potremo togliere il sacchetto di plastica;
  • mettiamo nel vaso della giovane pianta un sostegno, infilandolo nel terreno non troppo vicino alle radici, per non danneggiarle;
  • lasciamo crescere le nuove piantine di Falso gelsomino nel vasetto per tutta la bella stagione e trapiantiamole a dimora solo a settembre o nella primavera successiva.

Per riprodurre il Rincospermo per polloni (un metodo di moltiplicazione più veloce) ecco come fare:

  • preleviamo dei polloni, quei rami vigorosi che crescono a livello del terreno, alla base della pianta, con parte delle radici che hanno già sviluppato;
  • con un coltello tagliamo il ramo a livello dell’attaccatura con la pianta madre entrando in profondità nel terreno;
  • estraiamo il pollone di Rincospermo con le radici e piantiamolo subito in un vasetto.

Correlati:


Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.