Macerato d’ortica: rimedio naturale contro gli afidi

I rimedi naturali, come il macerato d’ortica, possono essere delle ottime alternative ai pesticidi chimici per la lotta agli afidi o pidocchi delle piante. Il macerato d’ortica, a breve illustrato, è in perfetta sintonia con i metodi di agricoltura biologica, rispettosi dell’ambiente, ma non di meno efficaci contro gli insetti parassiti.

Eliminare gli afidi con rimedi naturali

Gli afidi sono quei piccoli insetti verdi, gialli, neri o marroni che osserviamo spesso riuniti in colonie sui germogli più teneri e carnosi di piante e fiori. A parte succhiare la linfa e indebolire la pianta, questi pidocchi delle piante producono una sostanza zuccherina e appiccicosa chiamata melata, di cui sono ghiotte le formiche. Le formiche proteggono e allevano gli afidi che poi “mungono” per ottenerne il nettare. Una simbiosi pericolosa, poiché la melata favorisce la comparsa di infezioni fungine che possono a loro volta compromettere ulteriormente la salute della pianta.

Se l’infestazione da afidi è lieve basterà sfregare i germogli colpiti fra pollice ed indice e schiacciare manualmente i pidocchi. Anche i forti getti d’acqua possono spazzare via gli afidi abbastanza efficacemente. La lotta biologica contro gli afidi si vince infine favorendo la presenza in giardino dei loro naturali insetti predatori quali coccinelle e crisipodi, acquistabili presso i vivai più forniti.

Macerato d’ortica antiparassitario

Il macerato di ortica è un antiparassitario particolarmente utile all’inizio dell’infestazione da afidi. Il prodotto si ottiene dalle parti aeree delle comuni ortiche, Urtica dioica e Urtica urens. Ecco come preparare il macerato d’ortica contro gli afidi:

Occorrente:

  • contenitore in terracotta, smaltato, di ceramica o meglio ancora di legno (no in metallo), chiuso, ma non ermeticamente, per permettere il ricambio d’aria;
  • 1 Kg di ortica fresca o 200 g di pianta essiccata;
  • 1 litro di acqua;
  • sacchetto di iuta;
  • 1 spruzzino.

Preparazione:

  • poniamo l’ortica nel sacchetto di iuta;
  • immergiamo il sacchetto contenente l’ortica nel contenitore scelto con acqua:
  • lasciamo macerare il tutto in luogo buio e fresco per 12 giorni;
  • durante i 12 giorni dobbiamo rimescolare il liquido una volta al giorno, tutti i giorni (il cattivo odore che si sprigiona è normale e può essere mitigato aggiungendo una manciata di litotamnio o polvere di roccia, prima di ogni mescolata);
  • tirare fuori il sacchetto di iuta ed eventualmente filtrare il macerato con un telo per eliminare ogni residuo vegetale;
  • il nostro macerato d’ortica è pronto per l’uso.

Il macerato d’ortica contro gli afidi si usa concentrato, spruzzato al mattino o alla sera sulle foglie colpite dai parassiti. Evitare di spruzzare il prodotto su cavoli e altre Brassicaceae, poiché esso è gradito alla cavolaia e potrebbe pertanto attirare questa farfalla dannosa.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

2 thoughts on “Macerato d’ortica: rimedio naturale contro gli afidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *