More di rovo: benefici e proprietà di questo frutto di bosco

I piccoli deliziosi frutti scuri del rovo, Rubus ulmifolius e specie affini, le more, possiedono straordinarie proprietà ed effetti benefici sulla nostra salute. Ben presto sarà una gioia andare per boschi e campagne alla ricerca di questi piccoli tesori nascosti tra le siepi spinose del rovo. La raccolta delle more di rovo infatti avviene orientativamente tra luglio e settembre ed è preferibile effettuarla in giornate calde ed asciutte. Le bacche dall’aspetto globoso, nero-buastro, composte da drupeole carnose, addensate su un ricettacolo, si conservano in luogo fresco e ventilato per 3-4 giorni ed in frigo fino a 15 giorni. Possono essere anche congelate e conservate molto più a lungo, dopo averle opportunamente sciacquate in abbondante acqua fredda, per eliminare residui ed impurità. Ma scopriamo insieme tutte le virtù delle more di rovo.

Le more sono ricche di vitamina C

Le more contengono un alto livello di vitamina C (acido ascorbico). Una porzione di 100 g di queste bacche contiene il 35% della dose giornaliera raccomandata (RDA) di vitamina C. Gli esseri umani non sono in grado di sintetizzare l’acido ascorbico, quindi è necessario introdurlo con la dieta. La vitamina C è coinvolta nella sintesi proteica ed è necessaria all’organismo per produrre collagene e alcuni neurotrasmettitori. Questi processi sono vitali per molte funzioni corporee, inclusa la guarigione delle ferite. La vitamina C ha anche proprietà antiossidanti ed è coinvolta nel funzionamento del sistema immunitario.

Fonti di fibre

Una porzione da 100 g di more contiene il 14% del fabbisogno giornaliero di fibre. La fibre sono dei carboidrati che il corpo non può scomporre in molecole di zucchero più piccole e quindi da cui non può trarre una fonte energetica. Esistono due tipi di fibre alimentari, solubili e insolubili. La fibra solubile si dissolve in acqua, ed è associata alla riduzione dei livelli di zucchero e colesterolo nel sangue. La fibra insolubile non si scioglie in acqua, ma supporta la regolarità intestinale. Le more contengono sia fibre solubili che insolubili.

Una miniera di antiossidanti

Le more contengono alti livelli di antiossidanti, come gli antociani. Gli antiossidanti aiutano a contrastare l’impatto negativo dei radicali liberi sul nostro organismo. I radicali liberi possono danneggiare le cellule e si pensa che siano strettamente coinvolti nel processo di invecchiamento, oltre che correlati all’insorgenza di molte malattie come cancro e malattie cardiache. 

Le more contengono Vitamina K

Le more sono un’ottima fonte di vitamina K. Questo è un nutriente necessario per la coagulazione del sangue, che è essenziale per la guarigione delle ferite. Un giusto apporto di vitamina K è anche correlato ad una buona salute delle ossa. 

Migliorano le capacità cognitive

Uno studio nel 2009 ha scoperto che i ratti nutriti con le more avevano migliorato le capacità cognitive e motorie rispetto a un gruppo di controllo di ratti che non le avevano mangiate. Gli autori dello studio pensano che ciò sia dipeso da sostanze chimiche naturali chiamate polifenoli, abbondantemente presenti nelle more. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se questi benefici si verifichino anche sugli esseri umani, ma nulla ci vieta di gustare questi meravigliosi frutti di bosco tal quali o per preparare crostate, granite, gelati e tutto ciò che ci suggerirà la fantasia.
 


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

3 thoughts on “More di rovo: benefici e proprietà di questo frutto di bosco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *