Sintomi intestinali mestruali: cause, rimedi naturali, dieta

Puntualmente, a partire dai 5 giorni che precedono l’arrivo delle mestruazioni, ecco il peggiorare parallelo della colite, con sintomi che vanno dalla diarrea, alla costipazione (questa meno frequentemente), fino vere e proprie coliche intestinali. I sintomi intestinali mestruali interessano fino al 20% delle donne e alcuni studi clinici [1, 2] dimostrano che le donne che soffrono normalmente di sindrome del colon irritabile vedono un aumento dei loro disturbi fino a 5 volte durante le mestruazioni. Alcuni rimedi naturali e l’assunzione di fermenti lattici possono rivelarsi utili nel combattere i sintomi intestinali mestruali.

Sintomi intestinali mestruali: cause

Non bastano ritenzione idrica, gonfiore, cattivo umore, stanchezza fisica e mentale a tenerci compagnia prima e durante il ciclo. La sindrome del colon irritabile è donna o perlomeno sembra peggiorare proprio in funzione dei cambiamenti degli ormoni femminili che si verificano con l’arrivo delle mestruazioni. Durante il mestruo avviene infatti una naturale caduta di estrogeni, necessaria per lo sfaldamento dell’endometrio, e un aumento di prostaglandine, molecole pro-infiammatorie.

Questo provoca il rilascio di sostanze che infiammano l’intestino in cui si trovano numerosi recettori degli ormoni sessuali e aumenta la percezione del dolore addominale. Mal di pancia e diarrea durante il ciclo sono dunque in parte causate da una preesistente condizione di sindrome del colon irritabile, che peggiora a causa dei cambiamenti ormonali, ma in alcune donne compaiono solo ed esclusivamente “in quei giorni”.

Come ridurre i sintomi intestinali mestruali: dieta

Per lenire i disturbi intestinali durante il ciclo è innanzitutto importante seguire una dieta sana ed equilibrata a base di alimenti facili da digerire, cucinati in maniera semplice, preferibilmente al vapore o alla griglia e senza troppo sale e condimenti. Durante il ciclo evitiamo gli alimenti contenenti lattosio, specie se sappiamo di esserne intolleranti, ma anche quelli fermentati o lievitati, come prodotti da forno o birra, per ridurre meteorismo e gonfiore intestinale. I cibi ricchi di fibre (cereali integrali, legumi, verdure) sono un vero toccasana per l’intestino ed aiutano a combattere la stitichezza, sintomo tipico della sindrome del colon irritabile.

Tuttavia se i sintomi intestinali mestruali includono più tipicamente la diarrea sarà opportuno evitare gli alimenti fibrosi ed integrali a partire dal 5° giorno che precede l’arrivo delle mestruazioni così da mettere a riposo l’intestino. Poco prima e durante il ciclo prediligiamo una dieta ricca di cibi dall’effetto antinfiammatorio sulla mucosa gastrica come: minestre di avena, orzo, riso, tapioca, brodo di verdure, carne bianca cucinata ai ferri o al vapore, pesce lesso, patate e carote lesse, formaggi non fermentati (come Parmigiano o Grana Padano), yogurt, frutta cotta.

Colite e ciclo mestruale: rimedi naturali

Alcuni rimedi naturali possono aiutarci a ridurre i sintomi intestinali mestruali e dunque quelli della sindrome del colon irritabile. Per proteggere e rinforzare la parete intestinale proviamo ad assumere degli integratori di probiotici (fermenti lattici vivi e attivi) a cicli di 10 giorni al mese, a partire da 7 giorni prima della data presunta del ciclo. Assicuriamoci che l’integratore di probiotici contenga ceppi di Saccaromyces boulardi o Lactobacillus rhamnosus GG da soli, o in formulazioni miste di bifidobatteri e lattobacilli, che abbiano almeno una carica vitale di 5 miliardi di microrganismi.

Tra i rimedi fitoterapici più utili contro la diarrea e gli altri disturbi intestinali che compaiono durante il ciclo abbiamo:

  • Papavero della California o escolzia, estratto fluido: aiuta a ridurre la peristalsi intestinale, calmando la diarrea. L’estratto fluido di escolzia si assume al bisogno: 20 gocce, 2 volte al dì, 30 minuti prima dei pasti;
  • Camomilla: un rimedio della nonna, ma pur sempre efficace contro dolori da ciclo e colite è il classico infuso di camomilla. La camomilla riduce gonfiore, flatulenza e meteorismo con effetto antinfiammatorio e antispasmodico sulla mucosa gastrica;
  • Olio essenziale di gelsomino: anche l’aromaterapia può venirci in soccorso per combattere i sintomi intestinali mestruali. L’essenza più indicata contro i dolori mestruali è quella di gelsomino (possibilmente bio). Per trovare sollievo sarà sufficiente massaggiare una goccia di olio essenziale di gelsomino sui polsi e sulle tempie al mattino dopo la doccia. Con l’olio essenziale di gelsomino, sciolto in un olio vettore (come l’olio di mandorle), nella misura di 15 gocce di essenza in 30 ml di olio vettore possiamo inoltre compiere dei massaggi sulla fascia lombare e addominale, prima e durante il ciclo, per alleviare nervosismo, gonfiore e dolori addominali.

Avvertenze:

I rimedi e i consigli qui presentati non intendono sostituire il parere medico. Consultare il proprio medico di fiducia in caso di dubbi e domande. Alcune erbe ed estratti vegetali possono generare disturbi e fenomeni allergici in soggetti predisposti.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.