Come proteggere gli occhi in vacanza: i consigli di IAPB

Con il titolo “La prevenzione non va in vacanza: proteggi la tua vista”, parte la campagna di IAPB Italia Onlus, l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità, che ha l’intento di sensibilizzare le persone a prendersi cura della salute dei propri occhi anche d’estate. Ma vediamo insieme quali sono i consigli degli esperti IAPB per preservare la salute di vista ed occhi anche durante il periodo estivo.

Proteggere vista ed occhi d’estate: i consigli degli esperti

I nostri occhi d’estate vanno protetti più che mai: sole, vento, salsedine, disidratazione possono essere nemici insidiosi capaci di provocare piccoli e grandi fastidi a questi organi di senso così sensibili e delicati. Ecco dunque come proteggere la salute di vista e occhi d’estate in vacanza, secondo i consigli degli esperti IAPB:

  • Proteggere gli occhi dal sole e dal riverbero: il buon senso ci impone di evitare di esporci al sole nelle ore più calde della giornata e farlo gradualmente per scongiurare scottature ed insolazioni, ma anche per non provocare danni ai nostri occhi. L’impiego di una buona crema solare sulla pelle e l’uso di occhiali da sole con lenti certificate con marchio CE, mitigheranno inoltre gli effetti dell’insolazione diretta e del riverbero di raggi e calore riflessi da sabbia e acqua;
  • Idratarsi: l’idratazione è fondamentale per non incorrere nella formazione o nell’accentuazione dei cosiddetti corpi mobili vitreali o miodesopsie, piccoli agglomerati del vitreo fluttuanti noti anche con i nomi comuni di “mosche volanti” o “ragnatele“, molto fastidiosi e capaci di offuscare parte del campo visivo. Per mantenerci ben idratati bere molta acqua (almeno 1,5 – 2 l al giorno, in relazione anche ai livelli di perdita di liquidi attraverso sudore ed attività fisica), evitando di bere bibite ghiacciate (meglio assumerle a piccoli sorsi), alcolici e moderando il consumo di bevande contenenti zuccheri;
  • Mangiare molta frutta e verdura: frutta e verdura contribuiscono ad una buona idratazione e forniscono vitamine, sali minerali ed altri composti utili per la salute dei nostri occhi. Gli esperti IAPB consigliano di arricchire la nostra dieta con gli alimenti che fanno bene gli occhi: mirtilli, carote, noci, broccoli, insalata verde. Preferire il pesce alla carne ed in generale consumare pasti semplici e leggeri;
  • Smartphone e tablet: di per sé guardare questi dispositivi elettronici in spiaggia o dove la luce ambientale è molto forte, non danneggia gli occhi, ma potrebbe affaticare la vista. Cerchiamo dunque di trovare degli accorgimenti per ridurre il più possibile il riflesso proveniente dagli schermi;
  • Evitare di fare il bagno con indosso le lenti a contatto: ciò espone gli occhi a maggiore suscettibilità alle infezioni oculari, come le cheratiti batteriche. Inoltre gli occhi con le lentine in spiaggia tendono a seccarsi maggiormente: teniamo sempre a portata di mano delle lacrime artificiali per sopperire a questo disagio;
  • Cosa fare se entra sabbia negli occhi o la crema solare: non strofinare assolutamente, onde evitare ulteriori traumi e limitarsi a sciacquare gli occhi con acqua dolce. Se i disturbi persistono sottoporsi a visita oculistica;
  • Non svolgere attività fisica nelle ore più calde della giornata: dalle 12 alle 15 è sempre meglio evitare di esporsi al sole. L’attività fisica all’aria aperta è tuttavia benefica per cuore e circolazione oltre che per mente e fisico: scegliamo di allenarci al mattino presto (dalle 8 alle 11 o anche prima) o nel tardo pomeriggio (dopo le 17);
  • Tenere gli occhi aperti sott’acqua fa male? Gli esperti IABP sfatano questo falso mito. Tenere gli occhi aperti sott’acqua non provoca alcun danno a vista ed occhi, a meno che non si soffra di infiammazioni o arrossamenti oculari. Tuttavia il sale del mare e il cloro della piscina possono provocare irritazioni agli occhi, per cui può essere utile indossare degli occhialini o una maschera;
  • Non guardare il sole! Altro luogo comune, questa volta piuttosto fondato, poiché guardare il sole ad occhio nudo può essere doloroso e perfino dannoso. Ma questo vale solo quando il sole è alto nel cielo: nulla ci può impedire di osservare un meraviglioso tramonto d’estate che si staglia sul mare, essenza stessa della più classica delle vacanze estive.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

One thought on “Come proteggere gli occhi in vacanza: i consigli di IAPB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please reload

Attendere...