Obesità: tra le cause anche la polvere di casa

L’obesità è una condizione le cui cause sono molteplici. Non basta immaginare che chi si trovi in forte sovrappeso lo sia esclusivamente perché mangi troppo e/o si muova poco. Questo lo sa bene la scienza, che non smette di cercare ragioni e soluzioni per un problema tanto diffuso, quanto difficile da gestire. La persona obesa rappresenta un costo non indifferente per la sanità pubblica, essendo destinata a sviluppare tutta una serie di patologie croniche come diabete, ipertensione, cancro, depressione, etc. che ne riducono le aspettative e la qualità di vita. Un nuovo studio condotto da Christopher Kassotis, professore della Nicholas School of the Environment della Duke University, a Durham, Carolina del Nord, Usa, presentato all’ENDO 2019, l’incontro annuale della Endocrine Society, che si è tenuto a New Orleans, Los Angeles, ha trovato prove che suggeriscono che la polvere di casa possa favorire lo sviluppo delle cellule adipose.

Inquinamento domestico e obesità

Che la polvere domestica possa fare ingrassare sembra davvero un’esagerazione, eppure, a detta dei ricercatori, essa ospiterebbe numerose sostanze chimiche che possono accelerare lo sviluppo delle cellule adipose, contribuendo potenzialmente all’obesità. Negli ultimi anni, i ricercatori e i responsabili delle politiche internazionali hanno espresso preoccupazione per gli effetti degli inquinanti domestici accusati di interferire con il funzionamento del sistema endocrino o ormonale. Tali sostanze sono talvolta presenti nei prodotti per la pulizia della casa e persino negli oggetti che usiamo quotidianamente. Molte materie plastiche, ad esempio, contengono ftalati, che sono interferenti endocrini. Queste sostanze chimiche sarebbero una minaccia per la salute pubblica, in quanto più volte correlate da studi a problemi di fertilità, malattie del fegato, cancro e obesità infantile. Il prof. Kassotis afferma: “Questa è una delle prime ricerche che studia i collegamenti tra l’esposizione a miscele chimiche presenti nell’ambiente domestico e la salute metabolica dei bambini che vivono in quelle case”.

Nella polvere di casa sono presenti interferenti endocrini che causano l’obesità

Studi precedenti già indicavano una connessione tra l’esposizione a interferenti endocrini e la regolazione dei lipidi (grassi) nei modelli animali. Tali prove si collegano a quelle di altri studi, che hanno suggerito che lo stesso meccanismo possa contribuire allo sviluppo dell’obesità nell’uomo. Per la nuova ricerca sono stati raccolti campioni di polvere domestica da 194 case della Carolina del Nord centrale, con lo scopo di studiare l’effetto delle componenti chimiche della polvere sulla salute metabolica degli abitanti. Dalla polvere domestica sono state estratte le sostanze chimiche presenti, poi testate in vitro per scoprire se tali miscele avrebbero provocato lo sviluppo di cellule adipose.

La polvere domestica favorisce la crescita delle cellule adipose

Con grande stupore i ricercatori hanno scoperto che anche concentrazioni molto basse di alcune sostanze chimiche presenti nei campioni di polvere hanno favorito la crescita di precursori delle cellule adipose, da cui si svilupperanno le cellule adipose adulte. Tale scoperta è particolarmente preoccupante perché, secondo le stime dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA), i bambini ingeriscono circa tra 60 e 100 milligrammi di polvere e terra al giorno. “Abbiamo scoperto che due terzi degli estratti di polvere erano in grado di promuovere lo sviluppo delle cellule di grasso e la metà [poteva] promuovere la proliferazione dei precursori delle cellule di grasso a 100 microgrammi, o circa 1.000 volte più bassi di quelli che i bambini consumano quotidianamente”, osserva Kassotis. In totale, i ricercatori hanno identificato la presenza di oltre 100 diverse sostanze chimiche in campioni di polvere domestica e circa 70 di queste sostanze hanno dimostrato un ruolo nella crescita delle cellule adipose. Circa 40 dei prodotti chimici individuati hanno avuto un ruolo nello sviluppo di precursori delle cellule adipose.

I più esposti al pericolo polvere/obesità sono i bambini

Sebbene non si possa del tutto affermare che la polvere di casa sia tra le cause dell’obesità è stato osservato che molte delle sostanze chimiche capaci di indurre la crescita delle cellule adipose erano presenti a livelli elevati nei campioni di polvere raccolti da case abitate da bambini in sovrappeso o obesi. La ricerca futura verterà a trovare informazioni più specifiche sulla potenziale relazione tra i composti chimici presenti nei comuni prodotti per la pulizia della casa e lo sviluppo dell’obesità.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.