Artrite reumatoide e glutine: cosa mangiare, cosa evitare

L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria autoimmune che colpisce le articolazioni. Vi è spesso una forte associazione tra artrite reumatoide e celiachia o sensibilità al glutine (gluten sensitivity). Basta infatti eliminare gli alimenti contenenti glutine per ottenere notevoli miglioramenti del quadro clinico del paziente con artrite reumatoide. In questo articolo esamineremo il legame tra celiachia e artrite reumatoide, in che modo il glutine può peggiorarne i sintomi ed infine quali cibi mangiare e quali evitare.

Artrite reumatoide e celiachia: entrambe malattie autoimmuni

L’artrite reumatoide è una condizione cronica in cui il sistema immunitario attacca erroneamente i tessuti e il liquido sinoviale delle articolazioni. Ciò causa dolore e infiammazione alle articolazioni, con danni e deformità che si evidenziano nel tempo. Il legame tra dieta e artrite reumatoide non è completamente chiaro, eppure la rimozione di determinati alimenti dalla dieta, come quelli contenenti il glutine, aiuta spesso a migliorare i sintomi della malattia. C’è tuttavia da dire che cibi diversi possono influenzare le persone in modi diversi e non è detto che l’eliminazione del glutine giovi a chiunque. La celiachia è anch’essa una malattia autoimmune capace di causare infiammazione nel corpo. Chi è intollerante al glutine mostra problemi digestivi, gonfiore intestinale, ma anche dolore e gonfiore di molte zone del corpo comprese le articolazioni. Ciò si verifica perché il sistema immunitario tratta il glutine come un invasore nemico, finendo per attaccare per errore il tessuto nell’intestino. Alcune delle proteine ​​infiammatorie coinvolte in questo processo possono entrare nel flusso sanguigno e causare disturbi articolari simili ai sintomi dell’artrite reumatoide.

Quanto è diffusa la celiachia tra i malati di artrite reumatoide?

Le persone con artrite reumatoide possono avere maggiori probabilità di soffrire di celiaca o sensibilità al glutine rispetto alle persone che non presentano la condizione. Uno studio del 2015 ad esempio ha rilevato che gli anticorpi associati alla celiachia appaiono più frequentemente nelle persone affette da artrite reumatoide e sindrome di Sjogren rispetto a chi non soffre di tali patologie. Un altro studio del 2019 conferma una certa sovrapposizione tra artrite reumatoide e celiachia. La ricerca ha evidenziato che i celiaci presentano frequentemente i marcatori per l’artrite reumatoide (fattori reumatoidi) e viceversa che le persone con artrite reumatoide spesso mostrano i segni della celiachia. Tuttavia ciò non significa che tutti quelli che hanno l’artrite reumatoide siano affetti anche da celiachia o sensibilità al glutine, ma alcuni accorgimenti dietetici potranno fare la differenza nel migliorare la sintomatologia della malattia.

Artrite reumatoide e dieta: cibi da preferire

In generale, la dieta ideale per le persone affette da artrite reumatoide include una grande varietà di alimenti integrali salutari e l’eliminazione di quelli che potrebbero causare infiammazioni, come gli alimenti trasformati e ricchi di grassi e zuccheri. Dato il probabile legame tra celiachia e artrite reumatoide, anche l’eliminazione degli alimenti contenenti glutine non potrà che fornire dei vantaggi. Certo non è facile rinunciare a pane, pasta e pizza, ma esistono ormai in vendita ottimi prodotti gluten-free che offrono valide alternative alla versione classica contenente glutine. Numerosi sono poi gli alimenti naturalmente privi di glutine come:

  • verdure
  • frutta
  • frutti di mare
  • carne, pollame
  • latte e latticini
  • legumi
  • frutta secca
  • mais
  • riso
  • sorgo
  • quinoa
  • miglio
  • amaranto
  • avena senza glutine
  • semola di grano saraceno
  • patata
  • manioca
  • yucca
  • tapioca

L’introduzione di abbondanti porzioni di frutta e verdura fornirà l’apporto di utili sostanze dall’azione antinfiammatoria e antiossidante che aiutano a combattere i sintomi dell’artrite reumatoide. Leggere sempre le etichette per escludere che un prodotto non sia entrato in contatto con il glutine durante le fasi di produzione o che possa contenerne in tracce. A tale scopo può essere utile consultare il prontuario dell’AIC.

Artrite reumatoide: alimenti da evitare

Chiunque desideri adottare una dieta priva di glutine dovrà evitare tutti i cereali e loro derivati contenenti glutine, tra cui:

  • grano
  • farro
  • kamut
  • bulgur
  • semolino
  • orzo
  • segale

Fonti inaspettate di glutine (leggere bene le etichette) possono essere anche:

  • lievito di birra
  • malto, come aceto di malto, sciroppo di malto o frappè al malto
  • amido di grano
  • avena non certificata come senza glutine
  • salse
  • condimenti per insalata
  • zuppe
  • birra
  • alcuni vini

Anche se privi di glutine, questi sono tutti alimenti ad azione pro-infiammatoria, che andranno pertanto evitati o limitati:

  • cibi salati
  • alimenti trasformati
  • alimenti ultra-processati
  • burro
  • zucchero
  • prodotti animali

Potresti essere interessato anche a:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

2 thoughts on “Artrite reumatoide e glutine: cosa mangiare, cosa evitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *