Artrosi: Cozze verdi della Nuova Zelanda per la prevenzione

Le Cozze verdi della Nuova Zelanda o “green shell“, il cui nome scientifico è Perna canaliculus, sono frutti di mare originari della Nuova Zelanda, caratterizzati da una conchiglia bivalve di un bel color verde brillante sul bordo. L’estratto di questi mitili rientra in integratori contro l’artrosi poiché contiene glicosaminoglicani, sostanze presenti nella cartilagine e nel liquido sinoviale, che servono per lubrificare l’articolazione, mantenendone l’idratazione e garantendone elasticità e resistenza. Le cozze verdi rappresentano inoltre una ottima fonte di Omega 3, acidi grassi insaturi dal potere antinfiammatorio.

Artrosi: come si sviluppa

L’artrosi colpisce milioni di persone in tutto il mondo ed è una conseguenza quasi inevitabile dell’invecchiamento, anche se le cause possono talvolta ricercarsi in distorsioni gravi, fratture o piccoli traumi ripetuti. Si parla di artrosi quando la cartilagine protettiva che protegge le estremità delle ossa comincia ad assottigliarsi. La cartilagine è un tessuto costituito per il 70% d’acqua, per il 5% da cellule dette condrociti e per il restante 25% da sostanze extracellulari, tra cui il collagene, che con il passare del tempo vengono sintetizzate in misura inferiore, contribuendo, insieme all’usura data da movimenti ripetuti, alla riduzione della cartilagine stessa.

Ad un certo punto la cartilagine diventa così sottile da far emergere l’osso sottostante. È questo che, ricco di terminazioni nervose, a differenza della cartilagine che ne è invece priva, farà avvertire il dolore. Sebbene l’artosi possa danneggiare qualsiasi articolazione, il disturbo colpisce più comunemente le articolazioni di mani, ginocchia, fianchi e colonna vertebrale.

I sintomi dell’artrosi (rigidità, dolore, infiammazione, etc.) possono essere gestiti, ma il danno alle articolazioni è progressivo e irreversibile. Rimanere attivi, mantenere un peso sano e alcuni trattamenti e rimedi, come l’estratto di Cozze verdi della Nuova Zelanda, possono rallentare la progressione della malattia e aiutare a migliorare il dolore e la funzione articolare.

Estratto di Cozze verdi della Nuova Zelanda: un aiuto contro l’artrosi

L’impiego dell’estratto di Cozze verdi della Nuova Zelanda quale rimedio per la prevenzione dell’atrosi, nasce dall’osservazione che le popolazioni Maori costiere, che si nutrono di tale mollusco, abbiano una bassa incidenza di problemi articolari rispetto a quelle continentali. Secondo alcuni studi (ma l’efficacia del prodotto resta tuttavia controversa e nuovi studi saranno necessari) gli estratti di Cozze verdi della Nuova Zelanda possiedono proprietà condroprotettive. Essi infatti contengono glucosamminoglicani, zuccheri che riducono l’assottigliamento della cartilagine, mantenendo intatti gli elementi strutturali e stimolando la produzione di collagene e di acido ialuronico. A ciò si uniscono le proprietà antinfiammatorie delle Cozze verdi della Nuova Zelanda dovute al loro contenuto in Omega 3.

Gli integratori di Cozze verdi della Nuova Zelanda sono disponibili in capsule, in genere da 500 mg, da assumere in dosi di due-tre al giorno. Gli estratti di Cozze verdi della Nuova Zelanda sono spesso associati ad altri principi attivi, sali minerali e vitamine, in prodotti pensati per favorire il benessere articolare e migliorare i sintomi dolorosi dell’artrosi e compaiono anche nella formulazione di creme per uso topico.

Cozze verdi della Nuova Zelanda: controindicazioni ed effetti collaterali

I prodotti a base di estratto di cozze verdi della Nuova Zelanda sono in genere ben tollerati. Tuttavia possono verificarsi, quali effetti collaterali: ritenzione idrica, nausea, disturbi intestinali, allergie (sconsigliato agli allergici a molluschi e crostacei). Usare con cautela nei pazienti con asma, malattie epatiche e che assumono farmaci antinfiammatori: le “green shell” possono migliorare gli effetti benefici dei farmaci antinfiammatori, ma anche i loro effetti collaterali (in particolare i disturbi gastrointestinali). Il prodotto è sconsigliato in gravidanza, allattamento e nei bambini. Consultare sempre il medico prima dell’assunzione di integratori e in caso di dubbi e domande.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *