Lattuga: rimedio naturale contro l’insonnia

Fresca e croccante, la lattuga mangiata la sera, è un ottimo rimedio naturale per combattere l‘insonnia. Consumata cotta, cruda o sottoforma di decotto la lattuga ci aiuterà a favorire l’addormentamento, fornendoci nel contempo, in appena 19 Kcal per 100 g (peso a crudo), utili nutrienti quali vitamine (A, C, D, E, acido folico), sali minerali (potassio, calcio) e fibre.

Lattuga: i benefici per il sonno

Tutte le lattughe coltivate e spontanee (queste ultime in maggiori concentrazioni) contengono un succo lattiginoso chiamato lattucario. Il lattucario è una sostanza complessa dalle proprietà analgesiche, sedative e ipnotiche la cui azione è paragonabile a quella dell’oppio. La Lactuca sativa con tutte le sue varietà (iceberg, romana, lattughino, etc.) è la specie coltivata che noi tutti conosciamo, mentre la Lactuca virosa è una specie selvatica, certamente più attiva, ma tossica in dose elevata.

La ricerca scientifica ha testato e confermato, su modello animale, l’attività sedativa della lattucina, principio attivo amaro del lattucario, che è chimicamente un lattone sesquiterpenico. In uno studio del 2013, i topi che hanno ricevuto il lattucario hanno sperimentato un aumento della durata del sonno e una diminuzione del tempo di latenza del sonno, ovvero del tempo necessario per addormentarsi. In uno studio del 2017, i ricercatori hanno concluso che la lattuga non solo aumenta la durata del sonno nei topi, ma protegge le cellule dall’infiammazione e dai conseguenti danni da stress dovuti ai disturbi del sonno.

Cosa mangiare con la lattuga per conciliare il sonno

Per rendere maggiormente digeribile la lattuga e più efficace nel combattere l’insonnia, una buona idea è quella di consumarla cotta. Abbiniamo la lattuga con alimenti che possono potenziarne gli effetti soporiferi, quali:

  • alimenti fonti di triptofano, precursore dell’ormone del buonumore, la serotonina: banane, riso, noci, latte;
  • mandorle: ottima fonte di magnesio, minerale dal potere rilassante e di proteine, le quali mantengono i livelli di zucchero nel sangue stabili per tutta la notte;
  • zucca e zucchine: altamente digeribili e in grado di rendere stabile il valore della glicemia, riducendo i risvegli notturni.

Lattuga: decotto e rimedi della nonna contro l’insonnia

In alternativa al consumo della lattuga nei pasti serali per combattere l’insonnia possiamo provare uno dei seguenti rimedi della nonna:

  • Antica ricetta tzigana: bollire della lattuga in acqua; mangiare 2 foglie prima di coricarsi, con 2 cucchiai di miele;
  • Decotto di lattuga: bollire un cespo di lattuga in mezzo litro d’acqua per circa un quarto d’ora; filtrare e bere una tazza tiepida del liquido prima di andare a dormire; teniamo il restante decotto in un thermos accanto al letto da sorseggiare in caso di risveglio notturno.

Correlati:




Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *