Alopecia: dalla mela annurca un nutraceutico contro la caduta dei capelli

La mela annurca IGP, varietà tipica campana, si conferma la regina delle mele in quanto registra il più elevato contenuto in polifenoli. In particolare questo prezioso frutto è il più ricco di procianidina B, rispetto alle altre varietà. Studi precedenti avevano già messo in evidenza l’azione ipocolesterolemizzante dei composti a base di mela annurca. Questi sono capaci di favorire l’abbassamento del colesterolo cattivo (LDL) e nel contempo aumentare di quello buono (HDL). Il nuovo studio sulla mela annurca dell‘Università Federico II di Napoli ha concentrato la sua ricerca su un problema che affligge milioni di persone, sia uomini che donne, la caduta dei capelli.

Mela annurca e procianidina A

Quale che sia la causa dell’alopecia (androgenica, metabolica) gli estratti di mela annurca, in particolare la procianidina B, hanno dimostrato un’efficacia anticaduta. L’integratore nutraceutico “Applemets hair”, formulato sulla base di questi studi, è adesso disponibile in farmacia. Inizialmente il nutraceutico verrà distribuito in Campania e Lazio ed entro pochi mesi sarà disponibile in tutte le farmacie italiane. A darne l’annuncio è Ettore Novellino, direttore del dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II che spiega che l’azione dei polifenoli di mela annurca e nello specifico della procianidina B sui capelli, sia di tipo protettivo ed antiossidante. I capelli grazie alla procianidina B subiscono meno danni dagli ossidanti ambientali. Il lavoro dei ricercatori campani verrà presto pubblicato sulla rivista internazionale Journal of Medicinal food.

 

L’estratto di mela annurca funziona contro la caduta dei capelli?

Il nuovo integratore a base di procianidine di mela annurca, è stato testato su 250 volontari. I ricercatori hanno rilevato un incremento del numero di capelli per centimetro quadrato e l’aumento del peso medio di ogni capello. I test in vitro su cellule cheratiniche umane HaCaT hanno dimostrato un significativo aumento dell’espressione della cheratina, di circa tre volte rispetto ai test di controllo. Tutte le principali forme di citocheratina ad elevato peso molecolare (K1, K4, K5 e K6/K10), presenti nei principali annessi cutanei (capelli, unghie), hanno visibilmente raggiunto livelli molto alti di espressione durante il trattamento. L’estratto di mela annurca dopo 60 giorni di utilizzo da parte dei volontari, ha favorito l’aumento di circa il doppio del numero dei capelli per centimetro quadrato di cute ed ha incrementato di circa 1/3 sia il peso dei capelli che il loro contenuto di cheratina. Le procianidine di mela annurca sono sostanze naturali, efficaci contro l’alopecia e prive di particolari effetti collaterali. Ciò rende il nuovo integratore nutraceutico altamente competitivo nell’ambito della moderna medicina dermatologica. Attualmente il prodotto è in vendita con il nome commerciale di Annurmets, evoluzione di Applemets.
 
 
Correlati:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

4 thoughts on “Alopecia: dalla mela annurca un nutraceutico contro la caduta dei capelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *