I cereali integrali prevengono il cancro del colon-retto

L’American Institute for Cancer Research insieme al World Cancer Research Fund ha condotto uno studio che ha coinvolto oltre 29 milioni di persone, allo scopo di individuare i metodi più efficaci per prevenire il cancro del colon-retto. I risultati della ricerca sono stati pubblicati in un report dal titolo “Diet, nutrition, physical activity, and colorectal cancer“. Il report fa parte del Continuos Update Project, un’iniziativa che raccoglie i dati su prevenzione del cancro in rapporto allo stile di vita e all’alimentazione. Da esso verranno tratte poi le linee guida per la prevenzione del cancro negli USA.

Il cancro al colon-retto è il quarto tumore più diffuso al mondo

Il cancro al colon-retto è il quarto tipo di tumore più diffuso al mondo, nonché il quarto in ordine di mortalità.  Nel 2012 sono stati diagnosticati circa 1,4 milioni di nuovi casi. È stato stimato che oltre 700.000 di decessi per tumore siano stati causati dal cancro del colon-retto. Tra gli autori principali del report abbiamo il Dottor Edward L. Giovannucci, professore di nutrizione e epidemiologia presso l’Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, il quale in un’intervista al Medical News Today spiega: “Il cancro del colon-retto è uno dei tumori più comuni, ma questa relazione dimostra che si può fare molto per ridurre drasticamente il rischio. I risultati di questa relazione globale sono robusti e chiari: la dieta e lo stile di vita hanno un ruolo importante nel cancro del colon-retto”.

Dieta e stile di vita sani per prevenire il cancro del colon-retto
 

La meta-analisi ha incluso 99 studi provenienti da tutto il mondo, comprendenti i dati di 29 milioni di adulti di cui 247.000 hanno sviluppato il cancro del colon-retto. I ricercatori hanno scoperto che il consumo giornaliero di cereali integrali era in grado di ridurre significativamente il rischio di sviluppo del cancro del colon-retto. Di contro l’assunzione di carni rosse trasformate vede questo rischio aumentato. Per la precisione, mangiare più di 500 grammi di carne rossa cotta la settimana aumenta le probabilità di sviluppare il cancro del colon-retto del 12% ogni 100 grammi di carne consumata in più. Il rapporto ha anche scoperto che il consumo di più di due bevande alcoliche ogni giorno – l’equivalente di 30 grammi di alcol – il sovrappeso e l’obesità aumentano ulteriormente tale rischio.

Quanti cereali integrali al giorno mangiare 

Secondo quanto scoperto da i ricercatori americani il consumo di  90 grammi, di cereali integrali al giorno (compresi riso venere e pane integrale) possono ridurre il rischio di tumore del colon-retto del 17%. Frutta e verdura contenenti vitamina C e pesce sembrerebbero anch’essi in grado di ridurre il rischio di cancro del colon-retto, anche se le prove di tale correlazione necessitano di ulteriori studi. Anche lo svolgimento di almeno 30 minuti di attività fisica al giorno aiuterebbe a ridurre significativamente il rischio di cancro al colon-retto fino al 20%.

In conclusione, il Dottor Giovannucci spiega: “Molte delle regole che ci aiutano a prevenire il cancro del colon-retto sono importanti per la salute in generale. Fattori come mantenere il giusto peso corporeo, svolgere attività fisica, limitare la carne rossa e lavorata, mangiare più cereali integrali e fibre riducono notevolmente il rischio. Inoltre, limitando l’alcol al massimo di due bevande al giorno e limitando o smettendo di fumare il rischio si abbassa ulteriormente.”

Correlati: 


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

2 thoughts on “I cereali integrali prevengono il cancro del colon-retto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *