La Dieta Mediterranea protegge dai sintomi della depressione in età avanzata

La Dieta Mediterranea avrebbe tra le sue innumerevoli proprietà anche quella di combattere i sintomi della depressione in età avanzata. Lo stile alimentare dei nostri avi fa bene al cuore, alla linea e alla mente. Grazie alla Dieta Mediterranea non terremo alla larga solo ipertensione, ictus, malattie cardiovascolari, cancro, diabete, osteoporosi, declino cognitivo, malattie infiammatorie e obesità, ma anche la depressione. A sostenerlo sono i risultati di un nuovo studio, presentato all’Assemblea annuale dell’American Psychiatric Association (APA), a San Francisco, California.

Dieta Mediterranea contro la depressione

La Dieta Mediterranea prevede il consumo di grandi dosi di verdure, legumi, noci, frutta, cereali integrali, piccole quantità di pesce, latticini, carni bianche e piccolissime quantità di carni rosse. Inoltre l’olio d’oliva, ricca fonte di acidi grassi monoinsaturi, rappresenta il suo condimento per eccellenza. Lo stile mediterraneo prevede infine di fare molto esercizio fisico e di consumare i pasti con la famiglia e gli amici. Una sinergia di profumi, sapori, tradizioni ed eccezionali nutrienti che spiegano gli straordinari benefici di questo stile alimentare, più volte evidenziati dalla ricerca scientifica. All’incontro annuale dell’APA, i ricercatori della Hellenic Open University di Patra, Grecia, hanno dimostrato che coloro che seguono la dieta mediterranea sono meno propensi a sviluppare sintomi della depressione in età avanzata.

La depressione negli anziani

I ricercatori greci, sotto la guida del dott. Konstantinos Argyropoulos hanno preso in esame i membri di alcuni centri anziani diurni dell’Attica orientale della Grecia. Di tutti i partecipanti allo studio, il 64% presentava una moderata aderenza alla dieta mediterranea, mentre il 34% la seguiva perfettamente. Di tutti gli anziani, quasi il 25% presentava sintomi di depressione, maggiormente riscontrati tra le donne. I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti che avevano un’alta aderenza alla dieta mediterranea avevano una minore probabilità di sviluppare depressione o sintomi associati alla malattia. “I nostri risultati sostengono che la depressione negli anziani è comune e fortemente associata a diversi fattori di rischio”, osservano gli autori dello studio. Tuttavia, coloro che seguono una dieta ricca di vegetali sembrano presentare un rischio più basso. Dunque: “L’adesione a una dieta mediterranea può proteggere dallo sviluppo di sintomi depressivi in età avanzata”.

I limiti dello studio

Per stessa ammissione del dottor Argyropoulos e colleghi, lo studio non è del tutto esaustivo, in quanto di tipo osservazionale. Ciò significa che non può dimostrare una relazione di causa ed effetto. Ad esempio, se è pur vero che scegliere la dieta mediterranea può portare a una migliore salute mentale, la depressione potrebbe influenzare la capacità di una persona di seguire una dieta nutriente e condurre una vita sana in generale.

Potresti essere interessato anche a:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

6 thoughts on “La Dieta Mediterranea protegge dai sintomi della depressione in età avanzata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *