Rimedi naturali per disintossicarsi dai metalli pesanti

Le particelle di metalli pesanti provenienti da emissioni industriali, sigarette elettroniche, colture trattate con fertilizzanti chimici, vecchie vernici e impianti idraulici, sono alla base di problemi di salute più o meno gravi. Piombo, rame, cadmio , mercurio, arsenico sono noti per essere velenosi o cancerogeni a livelli elevati, ma possono danneggiare la salute cardiovascolare anche a piccole dosi (Università di Cambridge). Altre possibili patologie correlate a livelli elevati di metalli pesanti nel sangue sono emicrania, dermatite, disturbi intestinali, malattie degenerative. Di seguito vedremo come alimentazione e stile di vita, così come anche l’utilizzo di alcuni rimedi naturali possono aiutarci a disintossicarci dai metalli pesanti

Disintossicarsi dai metalli pesanti: come ridurre l’esposizione

Sebbene non ci si possa del tutto sottrarre alle contaminazioni da metalli pesanti, alcuni accorgimenti potranno permetterci di ridurne l’esposizione:

  • Alimentazione: scegliere alimenti Bio, specie quando si tratta di cibi in cui i metalli pesanti tendono a concentrarsi maggiormente, come pesci di grossa taglia (tonno, pesce spada, etc., soprattutto se in scatola) ma anche formaggi e verdure;
  • Arieggiare i locali: i livelli di Inquinamento domestico sono insospettabilmente elevati e pericolosi;
  • Sostituire vecchie tubature e rubinetterie;
  • Rimuovere la vecchia pittura (quella prima degli anni 70′) e ridipingere le pareti;
  • Non utilizzare il “servizio buono della nonna”, spesso le stoviglie d’epoca possono contenere leghe al piombo;
  • Non far giocare i bambini con vecchi giocattoli o di provenienza dubbia (mancanza del marchio CEE);
  • Evitare i contenitori per alimenti con vernice smaltata e cineserie in genere;
  • Rimuovere dalla bocca le amalgame dentali a base di piombo e mercurio.

Come disintossicarsi dai metalli pesanti con rimedi naturali

La natura ci fornisce diversi rimedi naturali per rimuovere i metalli pesanti dall’organismo attraverso la cosiddetta azione chelante. Gli agenti chelanti sono composti chimici in grado di “sequestrare” (catturare) i metalli pesanti favorendone l’escrezione. Come parte di un programma di disintossicazione da metalli pesanti facciamo 2-3 volte l’anno una terapia chelante scegliendo tra i seguenti rimedi naturali:

  • Aglio: secondo uno studio clinico Iraniano compiuto su pazienti con intossicazione da piombo cronica (saturnismo), l’aglio, Allium sativum L., avrebbe dimostrato un’azione simile alla p-penicillammina, farmaco chelante. L’azione sarebbe da attribuire ai composti solforati responsabili del tipico odore dell’aglio, come l’allicina, con effetti collaterali nettamente inferiori al farmaco di sintesi;
  • Olio di cumino nero: secondo Luca Fontana, esperto in aromaterapia e medicine naturali autore del libro Disintossicarsi dai metalli pesanti, tossine ed inquinanti (Punti D’incontro), l’olio di cumino è il più efficace tra gli agenti chelanti da utilizzare a crudo come condimento o assunto 20 gocce al giorno per un mese;
  • Olio essenziale di coriandolo e di solidago: l’esperto italiano suggerisce anche queste due essenze da assumere (3-4 gocce) disciolte in cucchiaino di miele, mattina e sera, per 3 settimane;
  • Alghe clorella o spirulina: anche queste alghe verdi-azzurre sono un perfetto rimedio naturale per disintossicarsi dai metalli pesanti. A tale scopo assumere 4-5 g al giorno, in compresse, 2-3 volte al giorno per 2 mesi.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

4 thoughts on “Rimedi naturali per disintossicarsi dai metalli pesanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *