Rimedi naturali per disintossicarsi dai metalli pesanti

Le particelle di metalli pesanti provenienti da emissioni industriali, sigarette elettroniche, colture trattate con fertilizzanti chimici, vecchie vernici e impianti idraulici, sono alla base di problemi di salute più o meno gravi. Piombo, rame, cadmio , mercurio, arsenico sono noti per essere velenosi o cancerogeni a livelli elevati, ma possono danneggiare la salute cardiovascolare anche a piccole dosi (Università di Cambridge). Altre possibili patologie correlate a livelli elevati di metalli pesanti nel sangue sono emicrania, dermatite, disturbi intestinali, malattie degenerative.

Come ridurre l’esposizione ai metalli pesanti

Sebbene non ci si possa del tutto sottrarre alle contaminazioni da metalli pesanti, alcuni accorgimenti potranno permetterci di ridurne l’esposizione:
  • Alimentazione: scegliere alimenti Bio, specie quando si tratta di cibi in cui i metalli pesanti tendono a concentrarsi maggiormente, come pesci di grossa taglia (tonno, pesce spada, etc.) specie se in scatola, ma anche formaggi e verdure;
  • Arieggiare i locali: i livelli di Inquinamento domestico sono insospettabilmente elevati e pericolosi;
  • Sostituire vecchie tubature e rubinetterie;
  • Rimuovere la vecchia pittura (che sia prima degli anni 70′) e ridipingere le pareti;
  • Non utilizzare il “servizio buono della nonna”, spesso le stoviglie d’epoca possono contenere leghe al piombo;
  • Non far giocare i bambini con vecchi giocattoli o di provenienza dubbia (mancanza del marchio CEE);
  • Evitare i contenitori per alimenti con vernice smaltata e prodotti cinesi in genere;
  • Rimuovere le amalgame dentali a base di piombo e mercurio.

Come disintossicarsi dai metalli pesanti con rimedi naturali

La natura ci fornisce diversi rimedi naturali per rimuovere i metalli pesanti dall’organismo attraverso un’azione chelante. Gli agenti chelanti sono composti chimici in grado di “sequestrare” (catturare) i metalli pesanti favorendone l’escrezione. Facciamo 2-3 volte l’anno una terapia chelante scegliendo tra i seguenti rimedi naturali:

  • Aglio: secondo uno studio clinico Iraniano svolto su pazienti che presentavano intossicazione da piombo cronica (saturnismo), l’aglio, Allium sativum L.,avrebbe dimostrato un’azione simile alla p-penicillammina, farmaco chelante. L’azione sarebbe da attribuire ai suoi composti solforati responsabili del tipico odore, come l’allicina, con effetti collaterali nettamente inferiori al farmaco di sintesi;
  • Olio di cumino nero: secondo Luca Fontana, esperto in aromaterapia e medicine naturali autore del libro Disintossicarsi dai metalli pesanti, tossine ed inquinanti (Punti D’incontro), l’olio di cumino è il più efficace tra gli agenti chelanti da utilizzare a crudo come condimento o da assumere 20 gocce al giorno per un mese;
  • Olio essenziale di coriandolo e di solidago: l’esperto suggerisce anche queste due essenze da assumere (3-4 gocce) disciolte in cucchiaino di miele, mattina e sera, per 3 settimane;
  • Alghe clorella o spirulina: assumere 4-5 g al giorno, in compresse, 2-3 volte al giorno per 2 mesi.

Correlati:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

3 thoughts on “Rimedi naturali per disintossicarsi dai metalli pesanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *