Noci nere: proprietà, benefici, profilo nutrizionale, effetti collaterali

Sempre più spesso si sente parlare di un “superfood” dalle proprietà medicinali eccezionali. Sono le “noci nere“, frutti della Juglans nigra, albero affine allo Juglans regia (il noce che noi tutti conosciamo), originarie degli Stati Uniti d’America, ove da secoli i nativi americani le utilizzano per la cura di numerosi mali. I semi racchiusi nello scuro, spesso e duro guscio legnoso, sono l’unica parte commestibile del frutto e sembrerebbero possedere quantità di vitamine e minerali persino maggiori rispetto alle noci comuni. Le noci nere posso essere acquistate presso i grandi ipermercati nella sezione di noci e nocciole e nei negozi bio più forniti. Questo superalimento si trova anche sotto forma di supplemento alimentare,  presso erboristerie o farmacie, spesso in associazione con altri estratti vegetali quali aglio, mirtillo rosso e echinacea. Consultare sempre il medico prima dell’assunzione di qualsiasi integratore alimentare.

Profilo nutrizionale delle noci nere

Le noci nere, come altri tipi di frutta secca, sono molto nutrienti e caloriche. 100 g di noci nere forniscono (fonte tabella nutrizionale International Journal of Food Properties ):

Macronutrienti Unità di misura 100 g di noci nere
Acqua g 4.56
Energia kcal 618
Proteine g 24.06
Lipidi totali g 59.00
Carboidrati g 9.91
Fibre g 6.8
Zuccheri g 1.10
Minerali
Calcio, Ca mg 61
Ferro, Fe mg 3.12
Magnesio, Mg mg 201
Fosforo, P mg 513
Potassio, K mg 523
Sodio, Na mg 2
Zinco, Zn mg 3.37
Vitamine
Vitamina C mg 1.7
Tiamina mg 0.057
Riboflavina mg 0.130
Niacina mg 0.470
Vitamina B-6 mg 0.583
Folati µg 31
Vitamina A µg 2
Vitamina A, IU IU 40
Vitamina E (alfa-tocoferolo) mg 1.80
Vitamina E (gamma-tocoferolo) mg 28.48
Vitamina K 2.7
Lipidi totali
Acidi grassi saturi totali g 3.368
Acidi grassi monoinsaturi g 15.004
Acido oleico (C18:1) g 14.533
Acidi grassi polinsaturi totali g 35.077
Acido linolenico (C18:2) g 33.072
Acido α-linolenico (C18:3) g 2.006

Proprietà e benefici delle noci nere

Le noci nere contengono tre componenti principali che le rendono particolarmente benefiche per la salute: sostanze antiossidanti, grassi polinsaturi e composti fenolici. Sono inoltre ricche di una serie di altri nutrienti che includono fibre, proteine, melatonina e folati. Il consumo di frutta secca in genere è associato ad una riduzione del rischio cardiovascolare. Ma le noci nere in particolare contengono importanti quantità di arginina, ben 3,62 g ogni 100 g di noci, contro le 2,28 g per 100 g nelle noci comuni. L’arginina è un amminoacido che nel nostro organismo si trasforma in ossido nitrico, un vasodilatatore che permette di abbassare la pressione sanguigna. La frutta secca contiene fitosteroli o steroli vegetali, sostanze capaci di limitare l’assorbimento del colesterolo nel corpo. Nelle noci nere abbiamo ben 109 mg ogni 100 g di fitosteroli, quantitativo che supera quello delle noci comuni (72 mg ogni 100 g). Le noci nere sono anche ricche di ellagitannini, che sono un tipo di polifenoli. Gli ellagitannini possiedono proprietà antinfiammatorie e anti-radicali liberi, che secondo la rivista Critical Reviews in Food Science and Nutrition, aiuterebbero a prevenire l’insorgenza e la progressione delle malattie neurodegenerative quali morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer e sclerosi laterale amiotrofica (SLA). Analogamente alle noci comuni, le noci nere potrebbero essere utili anche per prevenire il cancro. Ad esempio uno studio del 2011 ha scoperto che due composti presenti nell’estratto di noci, cloroformio e acetato di etile possiedono la capacità di bloccare la crescita di cellule tumorali, prevenendo la moltiplicazione delle cellule di cancro del fegato. Le noci nere sono anche ricchissime di y-tocoferolo, nutriente correlato all’inibizione della crescita delle cellule tumorali del cancro alla prostata. Altri potenziali benefici delle noci nere, non ancora dimostrati scientificamente, comprendono: il trattamento dei parassiti intestinali; la guarigione delle ferite; il trattamento delle infezioni da lieviti, come la candidosi; cura delle verruche; cura della psoriasi; cura delle afte; riduzione della sudorazione eccessiva.

Effetti collaterali delle noci nere

Le noci nere sembrano essere sicure se mangiate in piccole quantità o assunte come supplemento a breve termine (non se ne conoscono gli effetti collaterali dell’assunzione di integratori a base di noci nere a lungo termine). Sarebbe comunque opportuno evitare l’assunzione di integratori a base di noci nere in gravidanza ed allattamento. Tra i possibili effetti collaterali associati all’assunzione di noci nere sono stati segnalati: reazioni allergiche; irritazione dello stomaco. Le noci nere contengono sostanze chiamate tannini che possono ridurre la capacità del corpo di assorbire altri farmaci. Dunque è meglio evitare assumere integratori a base di noci nere contemporaneamente all’assunzione di farmaci. Meglio attendere 1 o 2 ore tra l’ingestione del supplemento e l’assunzione di altri medicinali.

Correlati:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.