Tisana allo zenzero: ricetta, proprietà, benefici, controindicazioni

Lo zenzero fresco è una spezia ormai immancabile nella cucina di chi ama dare un tocco d’oriente a piatti a base di carne o pollo o per aromatizzare deliziosi dolci e bevande. Ma la radice (rizoma) dello Zingiber officinalis – nome scientifico dello zenzero – chiamato ginger dagli anglosassoni, è un vero concentrato di salute e benessere. Prima di descrivere la ricetta della tisana allo zenzero, scopriamone insieme proprietà, benefici e controindicazioni.

Tisana allo zenzero: proprietà e benefici

Alla tisana allo zenzero e allo zenzero in generale vengono riconosciute le seguenti proprietà e benefici:

  • Antinausea, antivomito: la tisana allo zenzero può aiutare a calmare i sintomi della chinetosi o cinetosi (mal d’auto, mal di mare), disturbo comune che si verifica in seguito all’esposizione a determinati tipi di movimento(1). È stato osservato che lo zenzero ed i suoi componenti attivi (gingerolo, shogaoli, galanolattone) bloccano a livello gastrico i recettori 5-HT3 della serotonina (implicati nella genesi del vomito) e di conseguenza riducono la possibilità che il segnale emetico dallo stomaco arrivi a livello centrale (cervello). Se dunque nausea, vomito, sudore freddo tendono ad assalirci durante i viaggi in macchina, aereo o barca proviamo a bere una tazza di tisana allo zenzero prima di partire. La tisana allo zenzero potrebbe rivelarsi utile anche contro la nausea gravidica (2) (non superare le dosi, consultare il medico in caso di dubbi o domande) o dovuta a chemioterapia (3, 4);
  • Gastroprotettivo: a piccole dosi (non oltre i 4 g al giorno), lo zenzero è utile per combattere i disturbi gastrici, come dispepsia e reflusso gastroesofageo. Ma attenzione: a dosi più elevate può avere un effetto apposto a quello desiderato;
  • Eupeptico e carminativo: lo zenzero facilita la digestione e contiene degli oli essenziali particolarmente utili contro pancia gonfia e flatulenza;
  • Toccasana per il cuore: secondo recenti studi scientifici (5) lo zenzero sarebbe in grado di proteggere la salute del cuore intervenendo su diversi fronti: abbassa la pressione sanguigna ed il colesterolo, previene la formazione di coaguli di sangue e migliora la circolazione sanguigna;
  • Dimagrante: lo zenzero è spesso decantato come rimedio dimagrante per le sue presunte proprietà termogeniche (farebbe bruciare i grassi). Ciò è ancora tutto da dimostrare, ma uno studio del 2012 della Columbia University (6), che ha coinvolto 10 uomini in sovrappeso ha scoperto che la tisana allo zenzero (in questo caso, zenzero in polvere sciolto in acqua calda) ha l’effetto di rendere più sazi più a lungo, contribuendo concretamente nella gestione della fame nervosa;
  • Ipoglicemizzante, antidiabete: la ricerca (7) suggerisce che lo zenzero possa aiutare a migliorare il controllo della glicemia, ridurre l’A1C, l’insulina e i trigliceridi nelle persone con diabete di tipo 2;
  • Antinfiammatorio, antidolorifico: diversi studi (8) dimostrano che lo zenzero potrebbe aiutare ad alleviare il dolore causato dall’artrosi del ginocchio, ma l’emicrania, i dolori mestruali e i dolori muscolari;
  • Rinforza il sistema immunitario, cura il raffreddore: le molecole antiossidanti presenti nello zenzero aiutano a rinforzare il sistema immunitario e a ridurre lo stress ossidativo proteggendoci da influenza, allergie e malattie respiratorie. Per alleviare i sintomi di raffreddore e influenza, come tosse e congestione nasale, prima di sorseggiare la nostra tisana allo zenzero respiriamone i benefici vapori;
  • Anti-cancro: test di laboratorio in vitro e in vivo hanno dimostrato che lo zenzero è in grado di inibire la crescita ed indurre la morte di diversi tipi di cellule tumorali, tra cui quelle del tumore al pancreas (9) e al colon (10).

Zenzero: controindicazioni, effetti collaterali

Lo zenzero è un rimedio generalmente sicuro, nelle normali dosi alimentari, ma tra i suoi effetti collaterali si segnalano possibili eruzioni cutanee. Il consumo eccessivo di zenzero è controindicato in caso:

  • litiasi e calcolosi biliare;
  • febbre alta;
  • gastriti e ulcera peptica;
  • gravidanza: lo zenzero ad alte dosi può avere effetti emmenagoghi, mentre non rappresenta un problema a dosi normali; in ogni caso come per ogni rimedio naturale fai-da-te consultare il medico prima della sua assunzione.

Interazioni farmacologiche dello zenzero:

È bene consultare il medico prima di assumere lo zenzero se si sta seguendo una terapia farmacologica al fine di escludere possibili interazioni. Lo zenzero può interferire in particolare con i seguenti farmaci:

  • anticoagulanti;
  • antidiabetici;
  • terapia cardiologica (cardioaspirina);
  • acido acetil-salicilico (aspirina).

Tisana allo zenzero: ricetta

Ecco di seguito come preparare un’ottima e salutare tisana allo zenzero (decotto) nella maniera classica più alcune sue varianti.

Ingredienti per la tisana allo zenzero:

  • 2 tazze d’acqua;
  • 3 cm di zenzero fresco;
  • 1 cucchiaino di miele.

Come preparare la tisana allo zenzero:

  • Portare ad ebollizione l’acqua in un pentolino;
  • aggiungere nell’acqua bollente il pezzetto di zenzero pelato e tagliato in fettine sottili;
  • lasciare andare sul fuoco il tutto per altri 10 minuti;
  • spegnere la fiamma e lasciare riposare il decotto allo zenzero per 5 minuti, avendo cura di coprire il pentolino con un telo per evitare la dispersione dei componenti volatili del rimedio;
  • sciogliamo il cucchiaino di miele nella tisana mescolando;
  • filtriamo con un colino il liquido ottenuto e riversiamolo in una tazza, premendo ben bene i pezzetti di zenzero per estrarne quanto più succo possibile;
  • Bere la tisana allo zenzero ben calda.

Varianti della tisana allo zenzero:

  • Tisana zenzero e cannella: far bollire fin dall’inizio, insieme allo zenzero, due stecche di cannella. La cannella possiede proprietà termogeniche, dimagranti, antiossidanti, digestive che si aggiungono a quelle dello zenzero;
  • Tisana zenzero e scorza d’arancia: per rendere più gradevole ed aromatica la nostra tisana aggiungiamo insieme allo zenzero anche la scorza di 1/4 d’arancia non trattata in superficie;
  • Tisana zenzero e limone: è un accostamento classico che fa risaltare il sapore agrumato dello zenzero e che regala al rimedio gli ulteriori benefici detox e dimagranti del limone. Aggiungere a piacere il succo di mezzo limone dopo aver dolcificato la tisana oppure lasciare in infusione, dopo aver tolto il decotto dal fuoco delle fettine di limone biologico;
  • Per dolcificare la tisana allo zenzero al posto del miele è possibile utilizzare il succo di mela, lo sciroppo d’acero o di agave bio, tutti ingredienti sani e naturali, ciascuno dei quali dotato di proprietà e benefici che lavorano in sinergia e completano l’efficacia del rimedio allo zenzero.

Correlati:




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.