I nove migliori rimedi naturali casalinghi contro acidità e bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco o pirosi gastrica è un disturbo dovuto all’aumento dell’acidità nello stomaco. Esso si manifesta come una fastidiosa sensazione di bruciore, mista a dolore che parte dal centro dello stomaco e sale verso la gola. Il bruciore di stomaco può essere causato da gastrite, ulcera gastrica, ulcera duodenale, malattia da reflusso gastroesofageo, ernia iatale, ansia, pasti troppo abbondanti, alimenti difficili da digerire, stress, alcool, eccesso di caffè, fumo di sigaretta. Normalmente per “spegnere” la pirosi gastrica si ricorre ai farmaci antiacidi, ma è possibile anche ricorrere a dei rimedi naturali facilmente reperibili in dispensa.

I 9 migliori rimedi naturali contro acidità e bruciore di stomaco

Ecco di seguito dunque quali sono i migliori rimedi naturali casalinghi per combattere bruciore ed acidità di stomaco, l’efficacia dei quali è spesso confermata dalla scienza:

  1. Banane: Le banane sono un toccasana per l’intestino in virtù dell’alto contenuto di fibre che migliorano la digestione. Questi frutti sono inoltre ricchi di potassio, sale minerale che promuove l’aumento della produzione di muco nello stomaco contrastando l’eccessiva formazione di succhi gastrici e dunque gli effetti lesivi degli stessi. In uno studio del 2001 la banana ha dimostrato effetti anti-ulcera ed antiossidante. Una banana matura è un perfetto rimedio naturale contro gli attacchi acuti di acidità e bruciore di stomaco.
  2. Latte freddo: il latte è ricco di calcio, è uno degli elementi principali inclusi negli antiacidi da banco. Questo minerale aiuta a mantenere l’equilibrio del pH gastrico e a migliorare la digestione. Per tali ragioni il latte freddo sarebbe in grado di dare un sollievo immediato alla sensazione di bruciore che si prova a causa di acidità di stomaco e reflusso acido. In particolare il calcio del latte frena l’accumulo di succhi gastrici e assorbe gli eccessi di acido prodotto. Uno studio comparativo del 2017 ha dimostrato che il latte freddo ed altri alimenti alcalinizzanti (come i broccoli) sarebbero in grado di ridurre l’acidità di stomaco su un modello di stomaco artificiale. Attenzione: il latte freddo è più efficace del latte caldo e non bisogna aggiungere additivi quali zucchero o cacao in polvere per non vanificarne gli effetti.
  3. Latticello: il latticello (in inglese buttermilk) è un sottoprodotto della trasformazione della panna in burro. E’ una bevanda popolare nell’Europa settentrionale e in alcuni paesi asiatici, ma non è difficile ormai trovarlo in vendita anche presso i nostri supermercati. A dispetto del suo sapore acidulo, il latticello freddo è un altro utile antidoto contro l’acidità di stomaco. Il latticello contiene l’acido lattico che neutralizza l’acidità nello stomaco e dona ulteriore sollievo andando a rivestire le pareti gastriche con un sottile strato che riduce i sintomi di irritazione e reflusso acido. In uno studio del 2005 è stata indagata l’abilità dei glicopropeptidi (GPP) presenti nel latticello nell’esfoliare con efficacia l’Helicobacter pylori (causa di alcune forme di gastrite) legato alla mucina gastrica. Inoltre, il latticello è un probiotico naturale. I batteri buoni presenti nei probiotici prevengono l’accumulo di gas e il gonfiore che spesso causano il reflusso acido. Consentono inoltre di digerire e assorbire correttamente i nutrienti, eliminando e riducendo l’insorgenza di acidità e mantenendo la salute gastrointestinale in buone condizioni.
  4. Semi di finocchio: i semi di finocchio presentano proprietà anti-ulcera, riducono l’infiammazione del rivestimento gastrico e aiutano anche nell’alleviare la stitichezza. Rimedio della nonna per eccellenza, i semi di finocchio contengono un composto chiamato anetolo che previene gli spasmi e la flatulenza intestinali e sono ricchi di vitamine, sali minerali e fibre alimentari che coadiuvano i processi digestivi. Contro bruciore e acidità di stomaco proviamo a masticare i semi tal quali o a immergerli in acqua: beviamo l’acqua e mastichiamo i semi di finocchio per ottenere un sollievo immediato (effetto anti-ulcera dimostrato in uno studio del 2005). Possiamo anche preparare la tisana a base di semi di finocchio da sorseggiare a fine pasto.
  5. Basilico: questa pianta aromatica stimola lo stomaco a produrre più muco che a sua volta aiuta ad alleviare il bruciore di stomaco e combattere la nausea che spesso si accompagna all’acidità. Masticare 2-3 foglie di basilico per ridurre al minimo l’acidità di stomaco. Il basilico calma l’esofago e il rivestimento dello stomaco infiammati e riduce la produzione di gas intestinali, proprietà comprovate da uno studio del 2012. Anche il succo di foglie di basilico e la polvere sono spesso usati nella medicina ayurvedica per curare l’indigestione.
  6. Succo di ananas: dopo un lauto pasto, magari piccante, bere un bicchiere di succo fresco d’ananas aiuta a ridurre i sintomi dell’acidità. In Brasile il succo di ananas viene impiegato tradizionalmente contro il dolore gastrico. Uno studio del 2008 ha dimostrato tali proprietà su modello animale. L’ananas contiene bromelina, un enzima che, tra le altre cose, aiuta a controllare i livelli di acido cloridrico nello stomaco e lavora per prevenire il reflusso acido.
  7. Menta: nonostante venga spesso sconsigliata a chi soffre ulcera ed acidità di stomaco le proprietà rinfrescanti della menta sarebbero in grado di lenire il bruciore di stomaco. L’azione gastroprotettiva della menta e del suo componente principale, il mentolo, è stata analizzata in ulcere gastriche indotte da etanolo o indometacina in ratti maschi in uno studio del 2013Mastichiamo alcune foglie di menta per controllare e lenire l’acidità o facciamo bollire qualche foglia e beviamo la tisana, una volta raffreddata, per migliorare la salute di stomaco e intestino.
  8. Chiodi di garofano: questa spezia aiuta a proteggere il rivestimento dello stomaco infiammato e danneggiato, combattendo i bruciori e gli spasmi gastrici. I chiodi di garofano hanno proprietà alcalinizzanti e carminative che oltre a scongiurare gli effetti dell’eccesso di acido prodotto nello stomaco e nel tratto gastrointestinale, riducono la formazione di gas. Uno studio del 2016 ha dimostrato come l’estratto acquoso di Syzygium aromaticum (nome scientifico della pianta) attenui le lesioni gastriche indotte dall’etanolo in virtù delle sue proprietà antiossidanti. Utilizziamo i chiodi di garofano per insaporire i nostri piatti o proviamo a berne l’infuso in caso di disturbi digestivi, flatulenza, alitosi;
  9. Zenzero: ormai immancabile in qualsiasi dispensa, lo zenzero è un’autentica panacea in grado di lenire parecchi disturbi. Lo zenzero riduce l’acidità di stomaco, diminuisce l’infiammazione, combatte la nausea e agisce da antispastico. Uno studio del 2015 ha dimostrato gli effetti gastroprotettivi di zenzero e curcuma (altra spezia appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, anch’essa molto utile per il nostro benessere di stomaco e non solo). Lo zenzero può essere consumato crudo, in infusione o come spezia in cucina. In caso di gravi indigestioni e acidità, unire 1 cucchiaio di zenzero, 1 di succo di limone con 2 cucchiai di miele in acqua calda. Ciò contribuirà a ridurre i sintomi dell’acidità di stomaco, innalzare il metabolismo e alleviare i disturbi ed il dolore associati alla pirosi gastrica.




Anna Elisa Catanese

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

4 thoughts on “I nove migliori rimedi naturali casalinghi contro acidità e bruciore di stomaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *