Come prevenire le cicatrici con gli oli essenziali

Gli oli essenziali possono essere impiegati per favorire la guarigione delle ferite, grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche e a ridurre la comparsa di cicatrici. Una ferita che guarisce in fretta, senza l’instaurarsi di infezioni, mostrerà una cicatrice ridotta e di miglior aspetto. Gli oli essenziali indicati in aromaterapia per tale scopo sono quelli di elicriso, lavanda, tea tree, geranio e camomilla. Essi possono essere impiegati come coadiuvanti dei trattamenti tradizionali per le ferite e presentano ciascuno delle peculiarità specifiche, come verrà illustrato più avanti. Inoltre nell’articolo verranno riportati: modalità d’uso degli oli essenziali per prevenire la formazione cicatrici, avvertenze e controindicazioni.

Olio essenziale di elicrisio

L’olio essenziale di elicrisio, estratto dall’Helichrysum italicum, una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Asteraceae, ampiamente diffusa nell’area mediterranea, avrebbe dimostrato in test di laboratorio in vitro, la proprietà di uccidere i microrganismi. Altri studi hanno confermato le proprietà antinfiammatorie dell’essenza di elicrisio. Una ferita infetta, infiammata o irritata è più lenta a guarire e può lasciare una cicatrice peggiore.

Olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda è tradizionalmente impiegato in aromaterapia come rimedio contro ansia ed insonnia, ma esso avrebbe anche la proprietà di promuovere la guarigione delle ferite, come dimostrato in uno studio del 2016 sui ratti: se applicato su una ferita, l’olio essenziale di lavanda favorirebbe la crescita di nuovi tessuti.

Olio essenziale di Geranio

L’essenza di geranio viene solitamente utilizzata per trattare l’ansia e lo stress, nonché disturbi della pelle, come l’eczema. L’olio essenziale di geranio possiede proprietà antibatteriche, come suggerito da alcune ricerche, dunque può aiutare a mantenere pulite le ferite, incoraggiare la guarigione e a prevenire o ridurre le cicatrici.

Olio essenziale di Camomilla

La camomilla possiede proprietà utili per trattare: ansia, insonnia, disturbi intestinali e a carico della pelle. Come altri oli essenziali, quello di camomilla riesce ad impedire ai microbi di infettare una ferita. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’olio essenziale di camomilla favorisce la guarigione delle ferite e riduce l’infiammazione.

Tea Tree oil

L’olio dell’albero del tè o tea tree oil o olio essenziale di melaleuca è l’essenza più comunemente utilizzata per la cura delle ferite. E’ stato dimostrato che il tea tree oil sostiene il sistema immunitario nel processo di guarigione delle lesioni, comportando pertanto la possibilità di una riduzione delle cicatrici. Inoltre gli vengono riconosciute da tempo proprietà antibatteriche e antimicotiche utili nel prevenire le infezioni.

Come usare gli oli essenziali per prevenire le cicatrici

Per aiutare le ferite a guarire più in fretta e a prevenire le cicatrici, diluiamo sempre l’olio essenziale prescelto in un olio vettore prima di applicarlo sulla pelle. Alcuni esempi di olio vettore sono:

  • olio di cocco
  • olio di avocado
  • olio di mandorle
  • olio di sesamo

Diluiamo 15 gocce di essenza in 30 ml di olio vettore per ottenere una diluizione del 2,5%, sufficientemente efficace per trattaere gli adulti. Se lo si desidera è possibile ottenere fino al massimo di una diluizione al 10%, aggiungendo 60 gocce di olio essenziale in 30 ml di olio vettore.

La miscela di olio vettore e olio essenziale va applicata in uno strato sottile sulla cicatrice o attorno alla ferita che si sta cicatrizzando. Ripetere l’operazione più volte al giorno. Interrompere il trattamento se notiamo rossore ed irritazione. Per ridurre al minimo le cicatrici, sarà importante inoltre mantenere pulita la ferita e l’area circostante, cambiando la medicazione ogni giorno.

Avvertenze e controindicazioni

L’impiego di oli essenziali è sconsigliato in gravidanza o in caso di sensibilità a determinate essenze. Quest’ultima può essere verificata ponendo in un angolo di pelle qualche goccia dell’essenza scelta, opportunamente diluita in olio vettore. Se dopo 24 h non notiamo arrossamenti o reazioni particolari, possiamo tranquillamente procedere con i nostri trattamenti topici a base di quell’olio essenziale. Gli oli essenziali non vanno mai applicati sulla cute o sulle ferite tal quali. Non ingerire. Consultare sempre il medico, esperto in aromaterapia, prima di utilizzare un qualsivoglia rimedio naturale contro le cicatrici: non si possono escludere possibili interazioni con altri farmaci e rimedi naturali. Alcuni oli essenziali possono essere tossici per i bambini e gli animali domestici: evitiamo che vengano a contatto con essi, ponendoli lontano dalla loro portata.

Correlati:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

5 thoughts on “Come prevenire le cicatrici con gli oli essenziali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *