Alcuni cibi possono dimezzare le proprietà anti-cancro del pomodoro

L’assorbimento del licopene, principio attivo contenuto nel pomodoro, noto soprattutto per l’attività anti-cancro, sarebbe ostacolato dalla contemporanea assunzione di alimenti ricchi di ferro. Questo è quanto emerso da nuova ricerca della Ohio State University di Columbus i cui risultati appaiono sulla rivista Molecular Nutrition & Food Research.

Pomodoro e licopene: proprietà e benefici

Il licopene è un carotenoide contenuto nel pomodoro dalle eccezionali proprietà antiossidanti. Questo pigmento rosso è utile per combattere ipertensione (uno studio precedente ad esempio ha dimostrato che bere succo di pomodoro aiuterebbe ad abbassare la pressione sanguigna) e per la salute di cuore, pelle e occhi. Ma la proprietà più nota e studiata del licopene è senza dubbio quella anti-cancro. Studi precedenti hanno trovato diversi legami tra assunzione di licopene e un rischio inferiore di cancro alla prostata, al colon e al polmone ed altri tipi di tumore. Il licopene ha la caratteristica di non perdere le sue proprietà salutari con la cottura dei pomodori, anzi il calore lo libera e ne favorisce la biodisponibilità. Non c’è niente di più sano di un buon sugo di pomodoro semplice. Tuttavia secondo il nuovo studio con a capo la prof.ssa Rachel Kopec non dovremmo mai abbinare il pomodoro con cibi ricchi di ferro (come la carne), per non vanificarne gli effetti benefici.

Proprietà anti-cancro del pomodoro dimezzate dal Ferro

Il nuovo studio suggerisce in particolare che il consumo di alimenti o integratori ricchi di ferro possa dimezzare la biodisponibilità del licopene. I ricercatori hanno analizzato la “formazione e l’assorbimento dei metaboliti del licopene” , gli apo-licopenoidi, in sette uomini, dopo che avevano assunto dei pasti prova, consistenti in un frullato con estratto di pomodoro in cui era disciolto o meno un integratore di solfato di ferro. Gli studiosi hanno dunque analizzato il sangue e i liquidi digestivi dei partecipanti. “Quando le persone hanno assunto il ferro con il loro pasto, si è verificato un calo del doppio dell’assorbimento del licopene nel tempo”, spiega Kopec. “Ciò potrebbe avere potenziali implicazioni ogni volta che una persona sta consumando qualcosa ricca di licopene e ferrocome un ragù alla bolognese o dei cereali arricchiti di ferro insieme a del succo di pomodoro. Probabilmente otterrà solo metà del licopene che otterrebbe senza il ferro “.

In che modo il ferro contrasta i benefici del licopene?

La prof.ssa Kopec afferma che questa piccola ricerca aggiunge nuove conoscenze sulla distruzione cellulare operata dal ferro. “Sapevamo già che se si mescola il ferro con determinati composti, esso li distruggerà, ma non sapevamo se avrebbe danneggiato i carotenoidi potenzialmente benefici, come il licopene, presenti in frutta e verdura”, commenta. Nonostante l’interessante scoperta i meccanismi alla base degli effetti di “diluizione” del licopene da parte del ferro rimangono un mistero. Forse il ferro ossida il licopene, creando metaboliti diversi dagli apo-licopenoidi, studiati in questa ricerca. È anche possibile che il ferro interrompa il piacevole mix dell’emulsione pomodoro-grassi che è fondamentale per le cellule per assorbire il licopene.” Il ferro: “Potrebbe trasformarlo in una sostanza simile al condimento per insalata separato – olio nella parte superiore e aceto nella parte inferiore – che non si mescolerà mai correttamente”, spiega Kopec.

L’importanza delle giuste combinazioni alimentari

Sebbene ci sia dunque ancora molto da scoprire riguardo alla potenziale capacità del ferro di dimezzare le proprietà anti-cancro del pomodoro, ciò ci fa capire quanto sia importante lo studio delle giuste combinazioni alimentari, oltre che delle proprietà dei singoli alimenti, nonché dei metodi di cottura e conservazione. Non basta sapere che un alimento faccia bene alla nostra salute per ottenere i benefici che vorremmo (ad esempio, nel caso del pomodoro, quelli anti-cancro) mangiandolo. Del resto anche il ferro è un elemento fondamentale per la nostra vita e nessuno si sognerebbe di escluderlo dalla dieta. La nutrizione può svolgere un ruolo importante nella prevenzione delle malattie, ma è importante per noi raccogliere i dettagli su come ciò che mangiamo contribuisce alla nostra salute in modo da poter dare alle persone raccomandazioni affidabili e basate sulla scienza afferma la prof.ssa Kopec. Ciò non ci spingerà forse a rinunciare al nostro piatto di lasagne o ragù alla bolognese della domenica, ma in attesa di saperne di più, magari potremo iniziare a gustare il succo o l’insalata di pomodoro badando bene a non abbinarli con carne, pesce, legumi o verdure a foglia verde scuro, come spinaci e cavoli, nello stesso pasto.

Correlati:


Anna Elisa

Ciao sono Anna Elisa Catanese, Dott.ssa in Scienze e tecniche erboristiche, autrice principale dei contenuti di questo sito web. Sono anche una cantante e creatrice di bijoux. Ho alle spalle collaborazioni come autrice di articoli con numerosi siti quali Blasting news e Dokeo. Su Natural Magazine troverete notizie inerenti salute, benessere, alimentazione sana, rimedi naturali e molto altro ancora.

2 thoughts on “Alcuni cibi possono dimezzare le proprietà anti-cancro del pomodoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *